ITINERA. Mecenatismo e formazione #03_Imperiale Contrada della Giraffa

ITINERA. Mecenatismo e formazione #03_Imperiale Contrada della Giraffa

Giunge al terzo anno di attività ITINERA, progetto rivolto alla diffusione dei linguaggi artistici contemporanei e incentrato sulla mobilità di artisti e operatori culturali fra la Siena e l’Europa. Il progetto, ideato e sviluppato dall’Associazione FuoriCampo in collaborazione con l’Associazione Culturing, è realizzato grazie al sostegno della Regione Toscana.

Itinera riflette su alcuni temi centrali del dibattito sul contemporaneo, come la promozione e il sostegno della produzione artistica contemporanea con particolare riguardo al collezionismo e alle nuove forme di mecenatismo, individuando nelle residenze artistiche e negli scambi il principale momento di formazione e crescita professionale nonché veicolo di diffusione di nuove idee e nuove tendenze.

Dopo le residenze del 2015 nella Contrada della Torre e quelle dello scorso anno ospitate dalla Contrada della Chiocciola e dalla Contrada del Leocorno, si rinnova l’esperienza con l’ Imperiale Contrada della Giraffa.

I vincitori del premio ITINERA, indetto in collaborazione all’Académie Royale des Beaux-Arts di Bruxelles, saranno a Siena per i giorni del Palio d’agosto per un residenza artistica in cui potranno dedicarsi allo studio e alla ricerca.

Durante il soggiorno gli artisti Hadrien Bruaux (*1991, Namur, BE) e Blandine Cuisin (*1992, BE) effettueranno dei sopralluoghi guidati sul territorio – una sorta di analisi partecipata sulla città e sul Palio – per la realizzazione di un’opera (ciascuno), che sarà installata nella sede della Contrada ospitante. Gli artisti avranno la possibilità di vivere dall’interno tutti i momenti e i riti della preparazione alla festa al fine di acquisire il materiale intellettivo/emozionale per la produzione delle opere che saranno presentate in autunno.

La residenza sarà il momento per visitare i luoghi storici e contemporanei della città per attivare un confronto integrale con la città, la sua storia ed i suoi valori, e restituire ai suoi artisti-visitatori un bagaglio di conoscenza  ed un’immagine vera del suo territorio, in cui le contrade si contraddistinguono come comunità organizzate che costruiscono la sua identità.

Itinera è realizzato all’interno del progetto Atelier Techné, ideato e sviluppato dal Siena Art Institute e sostenuto dalla Regione Toscana nell’ambito del bando Toscanaincontemporanea2017.

PARTE 2: Presentazione opere d‘arte – Novembre 2017

Domenica 19 Novembre, nei locali dell‘Imperiale Contrada della Giraffa, verranno presentate le opere di Blandine Cuisin (*1989, Chenôve/Francia) e Hadrien Bruaux (*1991, Namur/Belgio) i due artisti vincitori del premio ITINERA, indetto in collaborazione con l’Académie Royale des Beaux-Arts di Bruxelles grazie al quale hanno partecipato alla residenza nella contrada di Provenzano nell’agosto 2017. L’iniziativa si è svolta al interno del progetto “ITINERA – Mecenatismo e Formazione”, ideato dall’Associazione Fuoricampo insieme all’Associazione Culturing e sostenuto dalla Regione Toscana nell’ambito del bando TOSCANAINCONTEMPORANEA2017/Giovanisi, realizzato all’interno del progetto “Atelier Techné” ideato e sviluppato dal Siena Art Institute.

I due artisti hanno avuto modo di frequentare la contrada durante il periodo del palio d‘agosto, venendo a contatto con tutto l’universo di immagini e valori che contraddistinguono il tessuto sociale della città. L’incontro con le varie anime che costituiscono l’articolata comunità contradaiola durante i cenini sono stati un momento di confronto diretto con un ambiente sconosciuto e appassionante che ha stimolato la vena creativa degli artisti, del tutto estranei alle manifestazioni emotive e alle complesse simbologie di questa città.

Luoghi e momenti che si traducono in opera, per fissare alcuni luoghi della memoria che restituiscono parte del calore e della passione di un popolo attraverso la realizzazione e la donazione alla contrada di questi lavori.

Le opere realizzate a seguito del periodo di residenza riflettono alcune delle dinamiche che strutturano il ciclo perpetuo del Palio e sottolineano il legame strettissimo con un territorio

L’iniziativa porta a compimento il principio metodologico che sta alla base del progetto Itinera che vede le contrade depositarie di un patrimonio di valori universali – materiali e non materiali – consapevoli protagoniste di un confronto con il contemporaneo, non subito, ma condotto secondo le proprie specificità.

Dopo le residenze del 2015 nella Contrada della Torre e quelle del 2016 ospitate dalla Contrada della Chiocciola e dalla Contrada del Leocorno, l’esperienza con l’ Imperiale Contrada della Giraffa ha segnato la quarta tappa di un percorso che vuole incentivare la partecipazione delle contrade  e stimolare in esse l’attitudine ad un mecenatismo diffuso che dia risalto alla vita culturale di tutta la città.

Brevi biografie degli artisti

Hadrien Bruaux

Nato a Namur (BE) nel 1991, pittore e incisore diplomato all’Académie Royale des Beaux-Arts de Bruxelles. Il suo lavoro affronta l’analisi del ritratto e l’impossibilità della rappresentazione divisa fra creazione e mimesis. La sua pratica artistica si cala in una dimensione etica da cui emerge il desiderio di confrontarsi con una società che sembra aver messo da parte il suo interesse per l’umano e la sua rappresentazione.

Blandine Cuisin

Nata a Chenôve (FR) nel 1989, diplomata in incisione presso l’Académie Royale des Beaux-Arts de Bruxelles. Il mutamento come sola costante dell’esistenza è il punto focale della sua ricerca artistica. La casualità di un incontro diventa la soluzione di un processo che solo in apparenza si può controllare. L’esistenza è un ciclo di sviluppo e decadenza senza alcuna causa ulteriore oltre la propria metamorfosi.

Competenze

Postato il

Marzo 23, 2017