ITINERA. Mecenatismo e formazione #01_Contrada della Chiocciola

,
ITINERA. Mecenatismo e formazione #01_Contrada della Chiocciola

PARTE 1: Residenza – Agosto 2016

Dopo le residenze dello scorso agosto, nella Contrada della Torre, in collaborazione all’Académie Royale de beaux-Arts di Bruxelles, quest’anno sarà a Siena Lola Lasurt, (Barcellona, classe 1983, vive e lavora a Ghent) ospitata dalla Contrada della Chiocciola durante il periodo del Palio d‘Agosto.
Come accaduto lo scorso anno, l’artista Lola Lasurt vivrà all’interno della contrada tutti i momenti e i riti della preparazione della celebrazione al fine di acquisire il materiale intellettivo e emozionale per la realizzazione di un progetto site specific da sviluppare in dialogo con la contrada. La residenza sarà anche il momento per visitare i luoghi storici e le mostre contemporanee ospitate nei nostri musei. Altri due artisti saranno sul territorio, ospiti nella Contrada del Leocorno, il prossimo novembre.

Il progetto è ideato e sviluppato dall’Associazione FuoriCampo (capofila) insieme con i suoi partner del bando l’Associazione Culturing, l‘Associazione OdA32 e l’Associazione BRICK, che si dedicano alla formazione e la promozione della cultura contemporanea tramite residenze artistiche, la didattica e incontri scientifici, ed è sostenuto dalla Regione Toscana nell’ambito del bando TOSCANAINCONTEMPORANEA2016 e attraverso il cofinanziamento di sponsor privati e della prima piattaforma di
crowdfunding per l’arte contemporanea avviata a Siena.

PARTE 2: Presentazione opere d’arte – Dicembre 2017

Venerdì 15 Dicembre 2017, nei locali della Contrada della Chiocciola, verranno presentate le opere di Lola Lasurt (*1983 a Barcellona, vive e lavora tra Barcelona e Londra) artista che è stata ospitata in residenza nella contrada di San Marco durante il palio d’agosto e nel dicembre del 2016. La residenza si è svolta al interno del progetto “ITINERA – Mecenatismo e Formazione”, ideato dall’Associazione Fuoricampo insieme all’Associazione Culturing e sostenuto dalla Regione Toscana nell’ambito del bando TOSCANAINCONTEMPORANEA2016.

L’artista ha avuto modo di frequentare la contrada durante diversi periodi dell’anno contradaiolo, venendo a contatto con tutto l’universo di immagini e valori che contraddistinguono il tessuto sociale della città. L’incontro con le varie anime che compongono l’articolata comunità contradaiola durante le cene, le visite ai musei e agli archivi della contrada e della città, gli incontri con le bandieraie, fino alla decorazione delle campanine di Santa Lucia sono stati un momento di confronto diretto con un ambiente sconosciuto e appassionante che ha stimolato la vena creativa dell’artista catalana, del tutto estranea alle manifestazioni emotive e alle complesse simbologie di questa città, a parte i colori della bandiera.

Luoghi e momenti che si traducono in opera, per fissare alcuni luoghi della memoria che restituiscono parte del calore e della passione di un popolo attraverso la realizzazione e la donazione alla contrada di questi lavori, risultato di quasi due anni di frequentazioni con la contrada ed i contradaioli.
Durante i soggiorni a Siena Lola Lasurt ha avuto modo di raccogliere il materiale emotivo e materiale per dare forma al suo lavoro, prendendo le distanze dai luoghi comuni classici per focalizzare l’attenzione sulle dinamiche che strutturano il ciclo perpetuo del Palio e sottolineano il legame strettissimo con un territorio.

L’iniziativa porta a compimento il principio metodologico che sta alla base del progetto Itinera che vede le contrade depositarie di un patrimonio di valori universali – materiali e non materiali – consapevoli protagoniste di un confronto con il contemporaneo, non subito, ma condotto secondo le proprie specificità.

Biografia Lola Lasurt
Lola Lasurt (Barcelona, 1983) artista catalana che vive e lavora tra Ghent (Belgio) e Barcellona (Spagna). Laureata alla facoltà delle Belle Arti dell‘Università di Barcelona, nel 2005 segue post-laurea in Estetica presso l‘Università di Barcellona. Dopo gli studi seguono varie residenze 2008-2010 presso Hangar a Barcellona, nel 2010 presso lo spazio di EART a Barcellona, nel 2012 presso HISK a Ghent (Belgio), nel 2013 presso Kunsthuis, Friesland (Ollanda) e nel 2014 presso La Ene a Buenos Aires (Argentina). Nel 2011 riceve il premio CoNCA Research and Creation Grant; nel 2012 partecipa a un programma di scambi tra Hangar and Greatmore Art Studios, Città del Capo (Sud Africa). Tra le mostre personali si ricorda: Promenade, 105 Besme (2015); Exercici de ritme, Galeria Joan Prats, Barcellona (2015); Doble autorización nel ciclo Arqueología preventiva, Espai 13 della Fundació Joan Miró, Barcellona (2014); Amnèsies, Espai2, Terrassa (2012), El Gegant Menhir, Museu Joan Abelló, Mollet del Vallès (2011). Ha partecipato alle mostre collettive: Young Belgian Art Prize’15, Bozar, Bruxelles (2015); Write of Spring, Het Paviljoen, Ghent (2014); Los inmutables, DAFO, Lleida (2012); La gran aventura, Can Felipa, Barcelona (2012); Learn and Teach, Greatmore Art Studios, South Africa (2012). Lasurt fa parte della collettivo ‘Leland Palmer’ che indaga in progetti tra philosofia, musica e arte visive. www.lolalasurt.com

Report# 02 ITINERA 2016

Skills

Posted on

March 21, 2018